Inflessioni industriali e influenze EBM. Il 29 novembre I HATE MODELS, live al Rashõmon Club

I HATE MODELS è il nome scelto da Guillaume Labadie, Dj e producer francese, per il suo progetto musicale, progetto che gli ha permesso di collaborare con diverse etichette musicali come ARTS, Voitax, T/W/B o Pls.uk.
Guillaume Labadie è eclettico nelle sue produzioni come nei suoi Dj set; le sue tracce viaggiano tra musica rave, suoni industriali o produzioni EBM.
In realtà il suo stile non può essere definito in modo così netto; le sue tracce sono molto variegate, muovendosi anche verso suoni old school e reminiscenze dal gusto anni Novanta.

I concetti di armonia e di caos esprimono pienamente la sua visione musicale e fanno da filo conduttore alle sue composizioni, dove racconta le emozioni in maniera forte e a tratti devastante, lasciando trasudare, una certa malinconia.

Nostalgia, passioni, solitudine. Guillaume Labadie e il racconto di mondi contrapposti

Il nome scelto da Guillaume Labadie descrive in maniera esplicita e diretta la sua visione della musica e in un certo senso della vita. “I HATE MODELS” nasce come rifiuto per i modelli imposti, per le schematizzazioni e pone le basi per un progetto eclettico e dalle sfumature variabili.

Prima attratto dall’hip-hop, poi dal punk e dal metal, Guillaume Labadie si è fatto strada in questo mondo sin da giovanissimo divenendo uno degli artisti più discussi della techno industriale. In soli pochi anni ha concretizzato la sua carriera, divenendo il simbolo di una nuova influenza techno. Lo ha fatto mantenendo l’anonimato, indossando una bandana nei suoi dj set e sfuggendo quasi interamente ai media, lasciando così la sua musica come protagonista. In molti lo hanno accusato di aver utilizzato questo espediente per far parlare di sé, descrivendo il suo modo di esibirsi come una semplice trovata pubblicitaria. Guillaume Labadie ha replicato dicendo di voler mantenere i riflettori accesi solo sulla musica, sulla gente che si scatena in pista, sulle sue tracce cariche di energia, trovando la propria dimensione tra ritmi e sonorità sperimentali.

E proprio questa sua visione gli ha permesso di rimanere uno dei protagonisti indiscussi del panorama techno attuale, pur essendo rimasto, in un certo senso, un artista di nicchia.

La musica non è mai stato solo il veicolo per diventare famoso, la fama e la notorietà sono arrivati in maniera quasi inarrestabile dopo che la sua musica è diventata il simbolo di un modo di sperimentare.
La sua musica è un mix di emozioni, l’espressione di sensazioni tanto intense quanto malinconiche.

Nostalgia, passioni, solitudine si alternano e sovrappongono in maniera quasi naturale. I HATE MODELS tocca tutti questi temi dando vita a una musica sommersa dalla malinconia e dalla violenza.
Synthwave, Early Trance, Cold-Wave o Industrial Music fanno parte delle molteplici influenze che creano il suo universo; attraverso la mescolanza di suoni e melodie, Guillaume Labadie racconta due mondi contrapposti, fatti di amore e odio, oscurità e luce.

Siamo pronti per un live che lascerà tutti senza fiato!
Ci vediamo venerdì 29 novembre al Rashõmon Club per ballare tutta la notte con I HATE MODELS!

Copyright © 2017 Rashõmon Club. Tutti i diritti riservati.
Navigando nel sito acconsenti all'uso dei cookies da parte di Rashõmon Club, come specificato nella nostra Privacy Policy.
Scopri i nostri termini e condizioni di vendita.